Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

domenica 8 gennaio 2012

Pure questo è amore


E tu che hai preso in mano
il filo del mio treno di legno,
che per essere più grande avevo dato in pegno:
e ti ho baciato sul sorriso per non farti male,
e ti ho sparato sulla bocca invece di baciarti
perchè non fosse troppo lungo il tempo di lasciarti.

da Stranamore (Pure questo è amore), Roberto Vecchioni

4 soffi di vento:

  1. adoro questa canzone, come molte altre del Prof. ma mi/ti chiedo... tutto bene? :-(

    RispondiElimina
  2. grande musicalità eredidata, ma questo ragazzo continua ancora a guadambiarsi il pane anche se amore non fa più rima con cuore

    RispondiElimina
  3. @ mammapappa: tutto bene, tranquilla. Mi piacciono molto quelle strofe ^_^

    @ fracatz: ah ah ah... sono molto legata ad alcune canzoni di Vecchioni e ultimamente hanno fatto capolino dentro di me per motivi diversi.

    RispondiElimina
  4. the pellons'10 gennaio 2012 19:59

    Mi accorgo solo ora di questo post, ero fuori dalle connessioni si vede...
    Lo sai che adoro il prof?

    RispondiElimina

Soffia qui