Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

martedì 22 giugno 2010

Parte di me

a Silvia, nel giorno del suo compleanno

Foto:
FM54TO


Nell'intreccio di senso e parole
scivola un abbraccio azzurro
carico d'argento.

Nel disegno che ancora non ho letto
ritrovo il tuo sorriso
e la tua mano tesa verso il giorno.

Per quelle volte in cui ho sentito il vuoto
per quegli istanti colmi di sconforto
per ogni briciola di tempo infranto
tu eri lì
a ricordarmi i colori
a condividere assenze
a ritagliare stelle da un cielo impossibile.

E sei parte di me
tra la tempesta e la quiete
in un frammento di vita vissuta
nonostante lo spazio
al di là del silenzio.

E sei parte di me
con le tue note d'ombra
e la malinconia del vento.
Per riscoprire l'incanto
di un'amicizia attesa.

2 soffi di vento:

  1. Grazie Ale!
    é bellissima e mi sono pure commossa....

    RispondiElimina

Soffia qui