Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

mercoledì 23 giugno 2010

Dove sei?



Vertigine.
Vuoto che si colma d'azzurro.

Battiti che inseguono un cuore perduto.
Disarmonia di sensi.
Attese scomposte.

Dove sei, mio cuore, dove sei?

Ti ritroverò sul fondo
di quella stella che brucia troppo in fretta
o ai confini di un universo negato?


4 soffi di vento:

  1. Meravigliosamente triste!

    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Fa tristezza, sa di dolce suicidio. Molto intensa carissima Ale. Un sorriso affettuoso da Michele.

    RispondiElimina

Soffia qui