Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

venerdì 6 luglio 2007

Primi passi

Valentin Serov. Sasha Serov. 1897. Watercolor, whitewash on paper. Private collection.



Ho bruciato tutte le candele
ho messo un filo d’ombra alla porta
ho chiuso dietro me i pensieri
ho spazzato la soglia del silenzio
ho fermato lo scorrere del tempo
il ticchettio d’un vecchio ricordo
ho riposto il libro nella notte
ho guardato fuori e ho spento il vento
poi ho ricordato chi ero
ho preso in mano la penna
ho varcato il peso del risveglio
e sono uscita nel sole.

0 soffi di vento:

Soffia qui