Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

giovedì 6 marzo 2014

Post sconforto

George Frederick Watts, Hope. Oil on canvas. Private collection

Di solito non mi lamento, non mi piace lagnarmi, non mi piace essere di cattivo umore. Di solito faccio buon viso a cattiva e cattivissima sorte, cerco di non deprimermi, faccio battute demenziali. Di solito.
Ma...
Premesso che...
  • ho un dolore lancinante alla gamba, il nervo sciatico infiammato, il ginocchio operato più di un decennio fa ha ceduto e non posso prendere medicinali, tranne omeopatici che si spera facciano effetto prima che impazzisca per il dolore;
  • causa punto precedente, non riesco a dormire la notte;
  • causa due punti precedenti ho mal di testa e inizio a respirare male;
  • la bombola dell'ossigeno è sempre al mio fianco e io ho macabre fantasie su eventuali esplosioni;
  • il pneumologo che dovrebbe venire a farmi la visita domiciliare e l'emogas per autorizzare la Asl a erogarmi l'ossigeno liquido con relativa bombola portatile (così magari ogni tanto posso anche uscire senza la paura di restarci secca) ancora non ha chiamato e non si sa quando verrà;
  • il medico di Monaco che doveva darmi le specifiche sull'appuntamento e il preventivo è irrintracciabile, ma ovviamente prima mi ha fatto prenotare aereo e albergo;
  • abbiamo sterilizzato Scheggia prima del previsto perché aveva folleggiato con tutti i gatti del vicinato e fessi una volta sì, ma due no;
  • causa sterilizzazione, occorre accudimento e medicine da somministrare ogni 12 ore;
  • gli scheggini sono impazziti e hanno colonizzato il giardino d'inverno, ormai ribattezzato d'inferno. Quando mi vedono mi assaltano felici, io un po' meno, perché non mi reggo in piedi e faccio fatica con tutto;
  • il kamikaze lavora da mane a sera no stop;
  • mia madre vorrebbe aiutarmi, ma a parte le iniezioni, mi irrita anche solo sentirla parlare;
  • sono due sere che scoppio in un pianto dirotto perché non ho la forza di fare nulla e mi sento uno schifo. Ieri ho pianto dopo che mi è caduto un piatto col cibo per i gatti. Diciamo che ho un calo dell'umore piuttosto marcato;
  • il kamikaze è un angelo e molto probabilmente non me lo merito e prima o poi sconterò questa grazia con qualche disgrazia che mi è decisamente più affine;
  • domani è il mio compleanno e avrei voluto fare una piccola festicciola, ma a causa dei punti precedenti la vedo dura...
posso sfogarmi un attimo qui e dire un bel "Vaffanculo!!!" a tutto? Poi domani mi passa, giuro.

Aggiornamento delle 22.22

  • La diletta allieva mi ha telefonato a mezzodì per implorare una lezione urgente sulle figure retoriche per la verifica di italiano che, guarda un po' la novità, sarà domani e lei ovviamente non ha studiato. L'ho fatta venire, anche perché, miracolo! sembra che le iniezioni facciano effetto e la gamba non urli come prima. Dio benedica il Dr. Tippete e l'omeopatia! Prima di andar via, con la grazia di un elefante ha urtato il tavolino di ferro battuto, mandando in mille pezzi il vetro della base... Quando è uscita ho sbattuto la testa vicino al muro alla vista della sala invasa da pezzi di vetro.
  • In serata mi son detta che la sfiga deve finire, così mi son messa seduta con tutto l'occorrente e ho preparato la torta per il compleanno: base della red velvet, farcia con crema ganache e, se domani non crepo, decoro con pasta di zucchero e crema al burro e cioccolato bianco. Alla faccia delle sfighe, del malumore e della salute di merda!
  • A proposito, a Scheggia è venuta la dissenteria.

39 soffi di vento:

  1. Certo che domani ti deve passare!
    Anche perché presto voglio vedere un'altra tua creazione cioccolatosa senza che ti lamenti per il risultato visivo, però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah no, guarda! L'ultima volta se la sono divorata anche se la presentazione era orrida!!!

      Elimina
  2. Lagnati pure senza ritegno...mo non è per dire ma si lagnano tutti per i motivi più insulsi stai a vedere che non ti puoi lagnare tu a ragione...e poi non si paga (per ora!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli sfoghi servono proprio per sentirsi meglio e in effetti... :-)

      Elimina
  3. hei, auguri,
    mi sembra ieri che superavi i 30 e son già passati cinque anni
    èh già, perchè dopo i 30 subentra sempre il piano B ed il nervo sciatico invecchia
    inevitabilmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa della vecchiaia insomma... :P
      Per gli auguri ci risentiamo domani, fraticello ;-)

      Elimina
  4. Lello, ma pure la dissenteria...
    (Scusami, ma, appresa questa notizia, ho riso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho messa apposta per ridere in effetti ^_^

      Elimina
  5. Scherzi? Sul web ci si va apposta per cercare le lagne ; -).
    Buon compleanno e soprattutto buona torta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! Vediamo come uscirà!

      Elimina
  6. Auguri bellezza! Inti.

    RispondiElimina
  7. io sono stato ricoverato per una gravissima frattura testicolare bilaterale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Oscar della gredinezza è sempre tuo, cignastro :P

      Elimina
  8. Uh mamma, Ale, spero un poco meglio. Ma passerà... deve passare! per Forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se pensavo di star male prima, non avevo ancora fatto i conti con una mai conosciuta prima d'ora nevralgia del trigemino... così, per dire, si può solo migliorare, eh!

      Elimina
  9. wow
    e dato che ho visto la torta ...doppio wow
    sapessi fare io quello che sai fare tu quando stai male e non ce la fai....
    alerina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhhh, lì stavo già meglio. Ma è durato giusto un paio d'ore, poi il tracollo...

      Elimina
    2. era un pasticcio di maionese, quello, vero?

      Elimina
    3. Cignastro, hai sbagliato post. Era un pasticcio e basta

      Elimina
  10. ma noooo era un macramè off white di crema al burro!
    mon dieu cignastro con tutti i programmi di cucina che ci sono in tv ancora non hai imparato il lessico di base???
    o ma come ti vesti?
    alerina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi pareva di intravedere una nuance du mauve in quel macramè de sta ceps

      Elimina
    2. hahaha!!!!!è vero il mauve! il MAUVE!!!!
      e un pizzico di rosa schiapparelli

      alerina

      Elimina
  11. son proprio una casalinga di voghera

    RispondiElimina
  12. hai grande risorse, ricordo anche altri post in cui stavi particolarmente male,
    ma come una fenice sei risorta...dunque solo un pizzico di pazienza et voila
    spiccherai il volo, come sempre hai fatto :-)
    ciao Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, mia cara S. il volo non lo spiccheró mai, mi accontenterei di non strisciare. È piuttosto dura ultimamente.

      Elimina
    2. i serpenti strisciano da millenni e non ne fanno un problema!

      Elimina
    3. Lo terrò presente quando mi reincarnerò.

      Elimina
  13. Silver Silvan14 marzo 2014 21:28

    Certo, certo, cadì e ti rialzi. E poi cadì e ti rialzi. E ricadi e ti rialzi. E di nuovo cadì e ti rialzi. Lo chiamano anche bidibodibù, ta ta ta ta bididbodibù tatatata ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché cadì? L'accento serve a spiegare la gamba claudicante?
      Uno si rialza finché ne ha la forza, altrimenti resta a terra.

      Elimina
    2. Silver Silvan14 marzo 2014 23:57

      Ma è questo stupido coso con la presunzione di correggermi e non sa che sono molto più presuntuosa di lui! Come fa a sapere che ho una gamba claudicante?!

      Elimina
  14. Risposte
    1. Silver Silvan15 marzo 2014 08:53

      Ah sì? Vediamo. Mi dica quale! Ha il 50% di beccarci!

      Elimina
    2. Silver Silvan15 marzo 2014 09:12

      Di probabilità.

      Elimina
    3. Il male è sempre a destra

      Elimina
    4. Silver Silvan15 marzo 2014 14:26

      In questo caso è a sinistra. Ha cannato in pieno! Però da stanotte mi fa male anche lo stinco destro. Ho centrato in pieno la sponda del letto e ho smadonnato un quarto d'ora. Quindi, forse, un po' ci ha preso. Nel dubbio mi riservo di fare ulteriori considerazioni sulle sue capacità predittive.

      Elimina
    5. Il mio prof. di matematica al liceo diceva : " Quando dovete scegliere tra due possibilità, chissà perché scegliete sempre quella sbagliata" ahahahahahahah

      Elimina
    6. Silver Silvan17 marzo 2014 23:49

      È normale! L'opzione sbagliata è sempre la più facile! Di solito, è quella più ragionevole. Invece bisognerebbe "ragionare" al contrario!

      Elimina

Soffia qui