Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

giovedì 19 luglio 2012

In una notte di vento

Edward Robert Hughes, Star of Heaven. Private collection

Tre stelle cadenti.
Tre desideri.
Tre sogni affidati al silenzio.


20 soffi di vento:

  1. Risposte
    1. No dentro la scia dei tuoi pensieri che ti hanno fatto pubblicare quelle tre brevi frasi. Se i desideri sono stati affidati al silenzio io posso solo intuirli o immaginarli e questo fa già troppo rumore, non credi?

      Elimina
    2. A volte l'intuizione è rumore, altre volte suono. Dipende da quale nota ribatte tra i desideri inespressi. A volte un cielo stellato, come quello di ieri notte, è solitudine e silenzio attraversati di luce... e fa sorridere dentro.

      Elimina
    3. tre stelle cadenti, tre frasi tre sogni. sta a noi impegnarci affinchè (i nostri) sogni e desideri si realizzino.
      solitudine e silenzio? io avrei preferito il fragore delle onde che si spengono sulla riva.
      Ma anche il ronzio delle zanzare che ti desiderano con passione e ardore non è male. specie se si conclude con un "ciafff!!!" :p

      Elimina
    4. Amalio, come rovini tu la poesia dei miei post, nessun altro!!!
      Sarà perché tu associ alla solitudine e al silenzio sensazioni negative mentre io no? Comunque le stelle le ho viste davvero ieri... :D

      Elimina
    5. Io non ne ho mai vista una in vita mia. Sarà grave?

      Elimina
    6. Sarà che c'era troppa luce o tu non avevi gli occhiali?

      Elimina
  2. I sogni non stanno mai zitti e non c'è silenzio che possa avvolgerli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risuonano solo dentro di te, ma nessuno li ascolta.

      Elimina
    2. la vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere la vita?
      (m'è scappata....... -.- )

      Elimina
    3. Te lo dico sempre di metterti il pannolone!

      Elimina
    4. con certe tue frasi riesci a spiazzarmi (togliere il lenzuolo, con sommo disappunto di silver silvan, ad una piazza) e ad ammutolirmi.
      Inutile perciò commentare.

      I casi sono quindi due: o io ho contaminato te o tu hai contagiato (e contaminato) me. Non prendo nemmeno in considerazione il (remoto) caso per il quale sussistano i due precedenti casi.......

      Un caro saluto a S., a silver silvan e, naturalmente a te che non sogni e che passi le notti insonni a contemplare le stelle e il cosmo. Chissà, magari tra le stelle troverai il monolite nero.......

      Elimina
    5. Signor Amalio, per quanto mi riguarda, può dormire su un letto a tre piazze come su un letto di chiodi. Mica devo dormirci io. Anche perché sono parecchio schizzinosa.

      Elimina
    6. Amalio, tesoro, anch'io in fondo all'animo (molto in fondo, diciamolo pure) sono un po' cazzona... quanto alle contaminazioni temo di esserne immune. :P

      Elimina
    7. quanto in fondo? 20000 leghe sotto i mari????? ;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. ... e anche se i desideri non si avverassero, niente potrà togliermi la magia e lo stupore dagli occhi :)

      Elimina
  4. affidare i desideri alle stelle, ci sarà un motivo per cui l'uomo da millenni fa questa cosa, forse perchè sa da sempre che in certi sogni non si possono avverare e spera nella mano divina.

    RispondiElimina
  5. Ah, ecco perché non le ho mai viste, le stelle cadenti. Se c'entra il divino mi torna.

    RispondiElimina

Soffia qui