Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

domenica 17 giugno 2012

Amazzone



Prigioniera del meccanismo imperfetto del corpo.
Bambola rotta all'interno.
Fantasmi tra le pieghe di pensieri sgualciti.
Un'onda che va, un ricordo che viene.

Sguardo fisso all'orizzonte
conficco una lama nel sole.

Possiedo i confini del vento.
Macino limiti e desideri.
Mi appartengo nell'ombra.
Sono mia.

Cammino s'una ragnatela di luce
sottile come un respiro.
Raccolgo tramonti fra le mie dita
rincorsi riflessi d'azzurro.
Smarrisco ragioni e doveri
parole che il tempo scompone.

Quando ritornerò al silenzio
conoscerò la quiete.
Fino ad allora lotta
e il sangue dei vinti
fosse anche il mio!

51 soffi di vento:

  1. Magari lo fossi! Ormai sono secoli che i miei mi hanno cacciato non solo da casa ma pure dalla città!
    Le amazzoni stirano?

    RispondiElimina
  2. Certo! Ma guarda che stirare è facile e anche divertente! :)

    RispondiElimina
  3. no no stirare è tremendo...
    e le amazzoni non stirano...hanno altre qualità ;)
    chiamano la colf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hanno i soldi sì... :D
      Ma solo a me piace stirare? Lo trovo rilassante. Spolverare è tremendo e anche un tantino pericoloso per me, infatti, me ne guardo bene!

      Elimina
  4. le amazzoni maltrattavano i poveri uomini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma va là, al massimo li ammazzavano e ci si accoppiavano al buio senza conoscerne l'identità!

      Elimina
    2. E cmq morire durante un amplesso e' un bel morire :)

      Elimina
    3. No, scusa, non ho capito.... prima li ammazzavano e poi ci si accoppiavano al buio?????
      Erano per caso (se uccidono gli uomini significa per contrasto che non li amavano, quindi immagino che fossero omosessuali) necrofile?

      Amalio Delana

      Elimina
    4. Ahahahaha, mi era sorto il dubbio di averlo scritto male... ma no, non li ammazzavano durante l'amplesso! Ci si accoppiavano e poi se quando nasceva il pupo era maschio lo rimandavano indietro, se era femmina se la tenevano.
      Io penso che non farei più sesso se il mio partner morisse nel mentre... se morissi invece io sì, sarebbe una bella morte :)

      Elimina
    5. No, Amaliuccio, non partirmi per la tangente!

      Elimina
    6. tg(alfa)= sen(alfa) / cos(alfa)
      non mi parlare di trigonometria, please.......

      Cmq correggimi se sbaglio nell'esporre ciò che segue.
      Gli antichi (uomini) greci "amavano" gli imberbi e quando questi ultimi "crescevano" e mettevano la barba, smettevano di "essere amati".

      Di questo non so se sia vero o meno ma lo prendo x buono.

      Per l'epoca, e per quelle popolazioni, pare che questa fosse la prassi, tanto è vero che l'ira di Achille fu "scatenata" dalla morte del suo amato (e non del cugino, come ci hanno fatto credere nel film "Troy", con Brad Pitt nelle vesti di Achille)
      Le donne non venivano minimamente "calcolate" e "servivano" per la mera riproduzione.
      Un'eccezione può essere costituita per esempio da Ipazia (anche se non so, ora come ora, collocarla temporalmente in questo contesto storico, contesto che è a me praticamente sconosciuto)
      In questo mondo "maschilista" (il mondo dell'antica Grecia) e oserei dire, come veniva percepita la realtà delle amazzoni?


      Amalio

      p.s.
      tu mi parli (nel commento precedente) di sesso e morte (di uno dei due amanti).
      io commento il tuo commento, invece, con questa canzone di Mina (a suo tempo censurata).
      Non la dedico a nessuno/a in particolare.

      http://www.youtube.com/watch?v=i55vTIpICK8

      Morire durante una delle esperienze più piacevoli della vita e che racchiude l'essenza stessa e il miracolo (per chi vuole vederlo) della vita stessa....... bah...... -.-

      Amalio Delana

      Elimina
    7. Amalio, ma tu la cultura greca l'hai conosciuta solo attraverso i film? Guarda, meglio se ti impegni con ingegneria, non farmi commentare, altrimenti oggi ti faccio nero, ma proprio nero!!!
      Non parliamo dell'accostamento di chiara matrice oscurantista-cattolica che vuole l'atto sessuale unicamente rivolto alla procreazione. Amalio, io sono credente, ma certe stronzate non le evocare nemmeno in mia presenza, claro?
      Bene, ritorno a fare le slide per la mia diletta allieva.

      Elimina
  5. Signor Amalio, accennava al mal di testa delle prime giornate di sole. Ritengo sia disidratazione. Beva più acqua.

    RispondiElimina
  6. @ Silver Silvan: di acqua ne bevo abbastanza. E' proprio quella che mi fa fare tanta "plin-plin".

    Più o meno così:
    http://www.youtube.com/watch?v=DiTXF3vd7Mc

    Ed è per questo che sono disidratato......

    Amalio Delana

    p.s.
    quando mai ho accennato al mal di testa???? -.-

    RispondiElimina
  7. Ha ragione! Lei ne parlava rispondendo alla signorina Ale! Il mal di testa era il suo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, il mal di testa è sempre il mio e non c'entra il sole. Anche oggi.

      Elimina
    2. Oddio, signorina Ale, cosa mi ha fatto disseppellire dalla memoria, non prendo fiato dal ridere, roba di più dii trent'anni fa. C'era un ragazzo che mi diceva sempre che gli facevo venire il mal di testa! Ma non credo che fosse per il suo stesso motivo, le donne quei mal di testa lì non ce l'hanno. O sì? Boh, io non ce l'ho mai, il mal di testa.

      Elimina
    3. Io sono una convinta sostenitrice che fare l'amore sia un ottimo rimedio contro il mal di testa. Una bella scarica di endorfine et voilà! I tuoi oppiacei naturali son serviti :)

      PS: i miei mal di testa purtroppo sono di origine neurotossica. Ne farei volentieri a meno, credimi ;)

      Elimina
    4. @ Silver Silvan: premetto che non sono fatti miei, quindi può non di rispondermi, ma il mal di testa del suo ex ragazzo era dovuto al "peso" di un "copricapo" tipico dei vichinghi che lei aveva "regalato" al suo (ex) ragazzo??
      ghghghghg ^_^


      Amalio Delana

      Elimina
    5. @ Ale:
      le coccole, le carezze, il "giocare", il toccarsi, il sorridersi....
      non riesco a trovare altre parole e non riesco a "sintetizzarlo" nell'espressione (banale) "fare l'amore"....
      E' questo ciò che volevo comunicare col "una delle esperienze più piacevoli della vita e che racchiude l'essenza stessa e il miracolo (per chi vuole vederlo) della vita stessa" e non mi riferivo alla tua interpretazione/visione "di chiara matrice oscurantista-cattolica che vuole l'atto sessuale unicamente rivolto alla procreazione"

      che poi, si possa fare un "passo avanti" e pensare alla procreazione, di questo, si tratta, appunto, di un "passo avanti".

      Amalio Delana

      Elimina
    6. Amalio, ma ti riesce proprio difficile scrivere senza virgolettare e citare? Orbene, visto che l'espressione fare l'amore è a tuo giudizio banale sarò più chiara: una bella sessione intensiva di sesso e ti garantisci abbastanza endorfine da non provare dolore per un po'.
      Mi premeva sottolineare la funzione analgesica e non quella ludico-sentimental-teatrale.

      Elimina
    7. Vogliamo parlare anche della funzione di respirazione cellulare e dei benefici per la pelle?

      Elimina
    8. Mio Dio, sto diventando cinica e materialista. C'è speranza anche per me :P

      Elimina
    9. Ale, se proprio vuoi, mi offro come volontario per fornirti (e fornirmi) endorfine, per aiutare la tua (e mia) respirazione cellulare e per rendere la tua pelle elastica, soda e tonica.
      In più mi propongo anche come partner (ma solo per giocare) e come attore (comico) teatrale.
      Una cosa, però non posso e non voglio "offrirti": la morte durante l'amplesso cui ti riferivi (qualche decine di righe più) su. Le risate e i sorrisi e le risate sì, la morte no :P

      E nel frattempo spero di non diventare cinico e materialista: c'è speranza anche per te :P

      Tuo, Amalio Delana

      Elimina
    10. Ahhahaahah, tu sei completamente fuori!!!
      Amalio, mi credi forse disperata? Guarda che ho la fila dietro la porta, eh! Sono piuttosto esigente in materia. Quindi smettila di fare il deficiente...
      Ti consiglio di cambiare argomento, se ci tieni a ché la tua pellaccia non faccia una brutta fine :D

      Elimina
    11. Io, fare il deficiente?!?!!?!?!
      ma noooooooooooooooo!!!!!!!!!!

      Quanto alla fila, hai presente Mary Poppins prima che diventasse la tutrice dei due bimbi? Ecco a chi mi ispirerò x la concorrenza :p

      Quanto alla mia "pellaccia", non sapevo che fossi anche esperta in dermatologia :D ;)

      Tuo, Amalio Delana :D

      Elimina
    12. Piuttosto lesbica che con te! Chiaro? CHIARO???

      Elimina
  8. Ale non e' decisamente il caso di inalberarsi e di arrivare a scelte cosi' drastiche: stavo prendendo in giro te ma sopratt me stesso...

    Bidi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi inalbero. Sono calmissima. Metto solo in chiaro. Sei tu che come al solito esageri e ti prendi una confidenza che non hai...

      Elimina
  9. Al mio ragazzo veniva il mal di testa perché si ingriffava e non gliela davo. Presumo fosse di origine ormonale, dunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Silver silvan: fammi capire.... gliela negavi perchè non era bravo?
      e se la negavi perchè non bravo, che ci stavi a fare con lui? la polvere????


      Saluti, Amalio

      Elimina
    2. Non mi attizzava al punto di dargliela. Così va meglio?

      Elimina
  10. Ciao Ale,

    mi presento: sono un blog stalker. Il senso dell'umorismo mi è spesso inverso e mangio un po' troppa maionese ("light", come la light che scende dal sun per kissarti sul viso), ma mia mamma mi ripete che coi pantaloni verdi sono un broccolino niente male.

    Ti sottopongo la mia candidatura. Sei interessata (o milan-essata, per me è uguale, non sono mica schizzinoso, ahahah)?

    So che c'è la coda dietro di te (spero solo in senso lato, ma la donna è fascinosa proprio nella sua cirralide totalica da lodarsi ex abrupto in un wc McDonald's), ma in fondo i commenti piacciono anche a te (si sa che le donne negano l'evidenza per retaggi "cattolici oscurantisti", io che da uomo di mondo ho catturato tutti i Pokémon lo so) e io costo anche poco. Che in tempi di crisi non è poco, mica come una volta che lanciavo alla finestra della Principessa Mascella Torbazzi le pepite dorate (e non "d'orate", ahahah) che selciavano il suo cortile.

    So che mi dirai di sì perché il tuo cuore è grande e sente di tutta l'anima l'anelito dell'etere della luce del fiorirsi dell'infinito. Sappi però che anche io ce l'ho grosso, e con me anche il Ringhio e il Puzzo e mio fratello Zambia. Che ce l'hanno enorme ma non quanto me, come dicevo alla mia prof. di trigonometria (dal greco, ti regalo questa perla esegetica, anche perché le perle vere le ho impegnate per la maionese di giugno).

    Braci auto-abbraccianti, qui solingo confido consentirai al reciproco schiudersi del tuo cuore e del mio impermeabile.
    Tuo unico
    Riccardo Maria col macchinone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riccardo Maria, sono già tua. Passa a prendermi quando vuoi, tanto l'indirizzo lo conosci. Mi raccomando il macchinone. Mi troverai fresca e depilata. Ti aspetto.
      Sempre tua
      Ale

      Elimina
    2. per kissarti sul viso?

      Elimina
    3. come sei antica!!! Kissarti, baciarti, è il linguaggio di noi gggiovani!!! :P

      Elimina
    4. Mi illumino e mi incenso.

      Deve essere un fan di Ungaretti.

      Elimina
    5. Non sarebbe stato meglio se avesse scritto Mi illumino e mi incendio?

      Elimina
    6. Riccardo Maria sei albanese?

      Benito

      Elimina
    7. Macchè, Beni', Riccardo Maria è nordista, se no come farebbe ad avere il macchinone? E poi io non mi mischio con sangue terrone... non vorrei contaminarlo. Preferisco intossicare il nord :P

      Elimina
  11. Signorina Ale, ma grazie! Funziona così, dunque. Ora capisco perché mii davano della figa di legno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silver, "funziona così" a che proposito? Oggi è una giornata piuttosto pesante... e tu mi sembri una persona gentile. Grazie perché passi di qui a farmi sorridere :)

      Elimina
    2. La risposta a Riccardo Maria, naturalmente! Io l'avrei preso a ceffoni!

      Elimina
    3. Ah, non vedo l'ora di vedere se funziona! Era troppo semplice per arrivarci da sola.

      Elimina
    4. Ma Riccardo Maria è il mio sogno erotico da sempre... non vuoi che se mi si dichiara, io debba cedere immantinente?

      Elimina
    5. Mmm, Riccardo M'arieggia, dunque...

      Elimina
    6. E il povero Amalio? Che fa, in questa storia, il terzo incomodo? O sta a guardare?

      Elimina
    7. Il povero Amalio risulta come al solito non classificato. Lui si nutre di fantasie, io sono promessa a un altro. Vuoi consolarlo tu?

      PS: Amalio, se sei in ascolto, non fantasticare nemmeno per un secondo di guardare...

      Elimina
  12. Ora posso dirlo. Tutte le volte leggo Aiazzone, anzichè Amazzone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahhaah, ma lo potevi dire anche prima, eh!!! :D

      Elimina

Soffia qui