Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

domenica 27 novembre 2011

C'è chi...

Alphonse Maria Mucha, Monaco Monte Carlo. Lithograph. 1897.Private collection.

C'è chi, invitato a cena dagli amici, entra dicendo: "Buonasera" e chi si nasconde ai lati del muro, mima di avere una pistola tra le mani, si scambia sguardi d'intesa e, all'apertura della porta, grida: "Quantico, libero!"... facendo irruzione in stile NCIS.

C'è chi, durante la cena, adocchiata un'antica lanterna arrugginita, fa gli occhi dolci al proprietario, sbattendo le ciglia in modo civettuolo, finché lo stesso capitola: "Ok, te ne procuro una uguale, basta che la smetti di guardarmi così".

C'è chi, dopo cena, davanti al banco delle praline della nuova pasticceria, s'incanta, guarda Quantico e gli dice: "Mi sento come il cane di Pavlov".

In me convivono multiple personalità, fortuna che i miei amici non ci fanno caso o le assecondano... 

.

7 soffi di vento:

  1. Sottovaluti il fascino di chi ha più di una personalità!

    RispondiElimina
  2. Il problema delle personalità multiple è quello di farle convivere tutte assieme.

    RispondiElimina
  3. "Quantico, libero!" te la invidio un sacco. Anzi, me la rivendo!

    RispondiElimina
  4. @ Max: diciamo che mi rendo conto di quanto possa essere complicato averci a che fare :-P

    @ Avalon: le mie ci riescono alla grande... ^_^

    @ MP: Grazie, il look cambia a seconda del tempo e dell'umore!

    @ mivendoperpoco: ammettiamolo, ho un certo che di geniale... comunque fanno 50 euro ;-)

    RispondiElimina
  5. 50 euri? ok, te li pago in BTP, va bene?

    RispondiElimina
  6. Ah ah ah... ok, va bene... :-P

    RispondiElimina

Soffia qui