Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

mercoledì 17 agosto 2011

A grande richiesta...

Foto: Mario
Che non si dica che non considero le richieste dei miei lettori (quelle plausibili).
Ieri pomeriggio. Spiaggia preferita. Adriatico del Sud. Vento di tramontana. 
Torneo di bocce. Ho fatto il mio tiro. Ora è il turno di mio fratello.
Abbiamo constatato che chi aveva le bocce verdi vinceva alla grande... le mie erano blu, ecco perché sono arrivata sempre ultima, mica perché ho la mira più scarsa del mondo, eh...

19 soffi di vento:

  1. ABBBONAAAAAA!!!! Che fisicaccio!

    RispondiElimina
  2. Ecco, e questi sono i commenti di due donne... andiamo bene... ^_^

    RispondiElimina
  3. Che fisico... tuo fratello... :)
    ahahaha

    Max Dejavù!!!

    RispondiElimina
  4. Max, mio fratello ti sarà eternamente grato!!! Anche perché tutti gli dicono che quella più piccola sembro io e lui si offende a morte... ah ah ah ah ah ^_^

    RispondiElimina
  5. senti maaaaaa...
    una domanda seria, serissima: sei proprio proprio sicura di avere problemi di salute?
    no, perchè da qua non si direbbe mica...

    RispondiElimina
  6. A bocce sulla spiaggia? Criminali.

    RispondiElimina
  7. @ Blez: volendo utilizzare la metafora della macchina, la carrozzeria è intatta, ma sono i cilindri, la testata e l'albero motore che non funzionano più... per non parlare dei freni... ^_^

    @ Sciuscia: dovevi vedere quando giocavamo a pallavolo!

    RispondiElimina
  8. dei freni si fa a meno, a volte...

    RispondiElimina
  9. Oh, mio caro Maestro, sapessi di quante cose faccio a meno ultimamente... ;-)

    RispondiElimina
  10. mA DAVVERO ESISTE IL GIOCO DI BOCCE IN SPIAGGIA?

    RispondiElimina
  11. Certo, nelle spiagge terroniche dove non si sta stretti insieme a 10.000 persone sì... la mia spiaggia è pubblica, grande e con le dune... e ci giochiamo a bocce! Confermo!
    ^_^

    RispondiElimina
  12. Benissimo, verrò un giorno a sfidarti. Questo blog d'istinto mi piace, in giornate di merda ome questa era ciò che ci voleva per far tornare il buon'umore

    RispondiElimina
  13. Vabbé, dillo che ti piace vincere facile... vista la mia mira, anche un bambino di tre anni vincerebbe... ;-)
    Quanto al fatto che il blog ti piaccia... ma sei proprio sicuro sicuro? No, perché qui si viaggia di solito sul depresso andante, quindi non citarmi per danni contro il buonumore quando ci leggerai qualcosa di più pesante... ^_^ (di questi tempi, meglio avvisare e cautelarsi, non vorrei aver bisogno di un avvocato...)

    RispondiElimina
  14. ... però... ora che ci penso... forse ho già bisogno di un avvocato... :-P

    RispondiElimina
  15. come avvocato sarei una mezza sega: mento poco e molto male!

    RispondiElimina
  16. Conosco un paio di avvocati che non mentono... dici che sia possibile?

    RispondiElimina
  17. tutto è possibile tra le umane genti

    RispondiElimina

Soffia qui