Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

giovedì 14 giugno 2007

Battiti




Per un istante il mio cuore si è fermato. Ha smesso di battere. Il mio cuore. Per un istante si è fermato il silenzio. Ogni cosa che vive ha trattenuto il respiro. In una bolla d'aria si è condensata la vita.
Istanti di te e di me hanno invaso la stanza. Istanti senza senso. Istanti azzurri e tempestosi. Istanti di cielo in calma e nuvole da sud. Istanti che solo noi sappiamo.
Ti chiedo solo un momento, un attimo di vento per ascoltare questi battiti. I battiti di te e di me nella notte. I battiti dell'ombra sulla pietra. I battiti del sole sulla pelle. I battiti che ci confondono. I battiti del dubbio e dell'attesa. I battiti della distanza.
Ascolta la voce dei battiti racchiusi nel tuo cuore. Ascolta la mia voce e il mio abbraccio d'acqua. Accogli la mia mano, vieni qui da me... riprenderemo il volo, anche nella tempesta...

4 soffi di vento:

  1. Questo pensiero mi aiuterà ad ascoltare tutti i battiti dei quali c'è bisogno per il confronto, il chiarimento ed infine la ripresa del volo. Sarà così, nonostante le difficoltà non volute

    RispondiElimina
  2. sì sarà così, perché non si può non volare...

    RispondiElimina
  3. Non è necessario volare per vivere... basta anche meno..

    RispondiElimina
  4. dipende dalle priorità...

    RispondiElimina

Soffia qui