Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

giovedì 9 maggio 2013

Aggiornamenti sparsi



Lavoro: un progetto iniziato che si spera vedrà i suoi frutti. Le solite lezioni all'adolescente che pensa più alle feste che allo studio: se si fa dare qualche debito, rovina l'estate anche a me. Se mi rovina l'estate, le farò fare tripla dose di compiti, perché mal comune non è mezzo gaudio, è doppio stress!

Salute: meglio non aggiornare. Diciamo peggio del solito. Mentre scrivo, il gorgogliatore dell'ossigeno fa da sottofondo al ticchettio dei tasti. Io speriamo che me la cavo, altrimenti, scavo.

Amore: ah ah ah ah ah. Follia. Si può organizzare tutto in soli tre mesi? Solo se si è completamente pazzi e si sta contemporaneamente ristrutturando casa (siamo arrivati alla pavimentazione, olè). Ad oggi siamo a questo punto:
  • abito Ale: preso! Sembro una principessa e mi sono pure emozionata quando l'ho indossato. Stranamente anche mia mamma era d'accordo. Sono sicura che quel giorno nevicherà.
  • abito kamikaze: scelto, dietro il mio saggio consiglio e contemporanea corruzione del personale dell'atelier. Il promesso sposo fa la sua figura (e che figura!!!). Mi è stato appena confidato da mia mamma in versione spia, capace di estorcere confessioni persino a un innocente, che anche lui si è emozionato durante la prova... e a me che invece sembrava più cazzone del solito! Allora è umano...
  • partecipazioni: ordinate.
  • chiesa: prenotata. Cioè, non proprio la chiesa. Diciamo che saremo all'aperto alle spalle della chiesa.
  • corso prematrimoniale: in corso. Il diacono e la moglie vengono a casa a darci lezioni private. Alla seconda lezione volevano che partecipassi insieme a loro al corso per nubendi, per istruire gli incauti che si incamminano sulla via del matrimonio e perché si sa, ho sempre preso il massimo dei voti in tutto e ho la vocazione dell'insegnante. Poteva mancarmi questa? Ovviamente non ci posso andare. Però ho sfoderato tante di quelle perle di educazione cattolica, buon senso e analisi, che invece di 16 incontri, chiuderemo tutto in 4. Uffa! Mi stavo entusiasmando. Mi farò grasse risate quando il kamikaze dovrà confessarsi. Temo non si ricordi nemmeno il Padre nostro... ah ah ah!
  • trucco e parrucco: fissate le prove. Il quesito dell'anno è il seguente: riusciranno i miei capelli iperlisci a restare in piega senza lacca? La parrucchiera suda freddo. Ma che gusto c'è nel vincere facile? Sono le grandi sfide che rendono gli uomini degli eroi. Insomma... devo cercare una lacca senza profumo e senza sostanze che mi facciano venire l'asma. 
  • cognato: l'entusiasmo l'ha invaso e reso invasato. Mi giungono strane voci riguardanti cavalli e colombi. Che il circo sia con noi!
  • libretto per la messa: in corso d'opera.
  • preghiera di ringraziamento: scritta in un particolare momento di ispirazione. L'insonnia genera mostri. Voleranno lacrime a gogò.
  • fotografo: prenotato.
  • fioraia: prenotata. Ah, sì. ovviamente nessun fiore profumato. "Comeeee?!! Va bene, c'inventeremo qualche decorazione".
  • location: prenotata. Sarebbero dovuti arrivare dei menù via mail, ma tutto tace. Evidentemente resteremo a digiuno.
  • bomboniere: in serbo grandi sorprese.
  • fedi e regali per paggetto e damigelle: prenotati.
  • damigella 1: "io voglio il vestito fuskia!" Va bene, Daffy, quello che ti piace di più.
  • damigella 2: D. tu sei grande e porti lo strascico, sarai la Pippa della situazione. Guarda che se inciampi, mi fai cadere faccia a terra e se mi rialzo altro che compiti. Ti faccio fare latino fino alla fine dei tuoi giorni, capito? "Tutto chiaro. Ma il vestito me lo posso prendere color avorio?" Prendi quello che vuoi, ma ora, ti supplico, impara chimica e non farti dare il debito. "Sì, ma i capelli come me li faccio?".
  • testimoni: scelti, avvisati e felici.
  • fratello: commosso e recante in dono l'abito dei miei sogni.
  • suocera: entusiasta. Nei meandri della sua casa conserva tanti di quei servizi acquistati negli anni, che ho l'imbarazzo della scelta. A giorni supervisionerò il patrimonio stimato in piatti, bicchieri e biancheria. Il bello del Sud...
  • mamma: in concorrenza con la suocera per tirar fuori il corredo. Ricordo a tutte e due che non abbiamo alcun mobile. Quindi, state calme e non vi agitate. Prenderemo solo il necessario. 
  • mamma 2 la vendetta: "fatti mettere un tappeto fuori, perché tu alla prima pietra inciampi e cadi". Come mi conosce la mamma, nessuno al mondo. 
  • papà: sì, la cravatta te la devi mettere. Il tempo di accompagnarmi all'altare e fare due foto, poi sei libero. Comunque si è messo a dieta per non sfigurare.
  • invitati: pochi, ma buoni e si spera, non profumati. No, nemmeno puzzoni. Neutri va bene. No, non si fuma nemmeno se siamo all'aperto e no, la sposa non si bacia. Si saluta da lontano e basta. 
  • scontenti: quelli non mancano mai. Se non sei scontento godi solo a metà.
Come? Quando? Ah, non ve l'ho detto? Il 31 luglio... e se piove siamo rovinati!!!

38 soffi di vento:

  1. uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuaaaaaa!!! auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! GRAZIE!!! ;)

      Elimina
  2. Non immaginavo, e adesso che so sono FELICISSIMA, anzi di più. Il tuo entusiasmo trapela da ogni sillaba. Quanto sei bella....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhahah, sei un tesoro, Kalì! All'entusiasmo aggiungi un principio di esaurimento nervoso e il quadro è perfetto, sebbene mi stia divertendo un sacco. Vado avanti solo a forza di adrenalina :P
      Ti abbraccio fortissimissimo

      Elimina
  3. Trentun luglio?! 3+1+7=11, la festa dei cornuti! 2013? 11+2+1+3=17! Ma non poteva sposarsi il giorno prima?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è fermata al penultimo calcolo: 17=7+1=8 giorno di nascita di mio fratello, anniversario di matrimonio dei miei. Per la data sono stati fatti opportuni calcoli, che crede, Silvanuccia? I numeri innanzitutto! Poi la data si legge sia in un verso che nell'altro e tutti i numeri sono dispari, comprende il 7 e il mercoledì, mio giorno di nascita. Tutto calcolato, non si preoccupi!

      Elimina
    2. ma qui si danno i numeri ??

      Elimina
    3. Otto, peggio che andar di notte! E' il numero della morte!Ah, suo fratello, avevo rimosso che aveva un fratello.lui non è allergico a niente? Strano! Confesso di eesermi dimenticata di pensare ai fiori inodori ed insapori. Chiedo venia! ma vedo che la signrina S. ha provveduto egregiamente. Ho delle riserve, del tutto personali, sulle gerbere, quelle che chiamo fiori impalati, visto che hanno la mania di trapassarle col fil di ferro.

      Signor rospo, mi ha fatto ridere.

      Elimina
    4. Silva', il numero della morte è il 4, suvvia, lo sanno tutti. L'8 rovesciato è il simbolo dell'infinito.
      Mio fratello è in perfetta salute e io non sono allergica, ho una malattia più complessa di un'allergia, che si manifesta come allergia, ma non ha gli stesi mediatori dell'allergia.
      Sono orientata sulle orchidee.

      Elimina
    5. Ok, ok. Lei vuole essere infinitamente sposata, capita l'antifona. Ora che mi ricordo ha tremila anni.

      Elimina
    6. Vede che quando vuole si ricorda le cose?

      Elimina
    7. Ho un'ottima memoria, infatti. Rimuovo l'inutile, in genere. Il fatto che abbia tremila anni non mi sembra un'informazione determinante, tuttavia. È inverosimile, tanto per cominciare.

      Elimina
    8. Lei ha sempre il solito problema delle metafore.

      Elimina
    9. Intende dire che NON ha tremila anni? Questa poi.

      Grazie della risata.

      Elimina
  4. allora goditi questi ultimi giorni di nubiliato,
    viaggi esotici,
    vita notturna,
    vedrai che col caldo l'allergia cala

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viaggi esotici e vita notturna? Ahahaha, mai fatto in vita mia, grazie per la risata, fraticello, prega per noi.

      Elimina
  5. uffa avevo scritto un commento ma non pubblica, sic!
    cmq ti dicevo a parte che sarai una sposa bellissima ed in forma
    i fiori che non profumano sono le gerbere di vari colori e le calle, che oltre che bianche ed avorio esistono anche
    screziate e reggono bene il clima caldo :)
    ed il tappeto per noi del sud, si mette a prescindere dalla sbadataggine della sposa ;)
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaahah, grazie S.! Visto che saremo sulla nuda terra, mi sa che il tappeto è un dettaglio di cui tener conto. Prendo nota dei fiori e vediamo cosa ne vien fuori. Mi sa che faccio solo un bouquet di orchidee e il resto foglie e altro. Vedremo.
      Un bacione

      Elimina
    2. Le gerbere, che tristezza. I fiori impalati e trafitti.

      Elimina
  6. Ma, Ale! E i musici? Una come te non si può sposare senza musica! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gae, solo se scendi tu e suoni tutte le canzoni che ti piacciono, che poi sono quelle che piacciono a me. Presumibilmente a messa ci sarà l'arpa, mia cugina deve darmi notizie in merito, mentre al ristorante metto un cd dei Rondò Veneziano e amen! Nessuno mi convertirà all'animatore dalla battute blasfeme e al karaoke, non è proprio per me.
      Quindi se vieni tu è ok, altrimenti cd!

      Elimina
    2. alla musica GHE PENSI MI.

      p.s. NON VEDO L'ORA!!!

      Elimina
    3. Ecco, pure la musica è a posto! Dai che ci divertiamo, Struffola!!!

      Elimina
  7. Ah, signorina, l'otto rovesciato a me non fa pensare all'infinito, fa pensare agli occhiali! Com'è messa a diottrie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una miopia simmetrica 3.75 a entrambi gli occhi.

      Elimina
    2. Quindi vede male da lontano. Provi a cambiare albero!

      Elimina
    3. Quale albero? Io vedo sfocato a 30 cm dal mio naso, faccia lei... praticamente senza occhiali o lenti sono cieca.

      Elimina
    4. L'ontano! Scherzi a parte, ho una mia amica contentissima di invecchiare da quando ha scoperto che la presbiopia le compensa la miopia e la sua vista migliora progressivamente! Quindi invecchiare avrà lati positivi anche per lei! È contenta? Nel frattempo, pensi a quante brutture si risparmia di vedere.

      Elimina
    5. Ahahaha, l'ontano!!! Lo sa che mi sta dando una splendida notizia? C'è speranza che migliori, sììììììììììììììì!!!

      Elimina
    6. Non è una bufala, è vero, lo giuro! La mia amica legge senza occhiali! Io senza sono persa!

      Elimina
  8. Alè!
    Mi spiace per la salute ma sono contenta di sentire come procede il resto!

    RispondiElimina
  9. Congratulazioni!!! (anche se non ci conosciamo... ma ti incrocio ogni tanto su altri blog) =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Pulce!!! Mi ricordo di te sul blog del desaparecido ormai uomo in carriera ;)

      Elimina
  10. Se piove andate sul giornale, va là. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. T'immagini? Con la cerimonia all'aperto... buauauauauauaua...

      Elimina

Soffia qui