Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

martedì 18 settembre 2012

Il ballo del potere


Preparo la valigia e ascolto questa.

Ti muovi sulla destra poi sulla sinistra
resti immobile sul centro
provi a fare un giro su te stesso, un giro su te stesso.
"You miss me and I miss you".

Fingi di riandare avanti con un salto,
poi a sinistra con la finta che stai andando a destra,
che stai andando a destra.
"You miss me and I miss you".

Poi si aggiungono i pensieri
con un movimento indipendente dalla testa, dalle gambe
con un movimento dissociato dalla testa, dalle gambe.

I Pigmei dell'Africa si siedono per terra
con un rito di socialità, tranquilli fumano l'erba.

The circle symbolizes T'ai Chi which is formless and above duality.
Here it is manifesting itself as the progenitor of the universe.
It is divided into yin (the dark) and yang (the light) which signify
the negative and positive poles.
Pairs of opposites, passive and active, female and male,
moon and sun.

Gli aborigeni d'Australia si stendono sulla terra,
con un rito di fertilità vi lasciano il loro sperma.

Franco Battiato


12 soffi di vento:

  1. "Gli aborigeni d'Australia si stendono sulla terra,
    con un rito di fertilità vi lasciano il loro sperma."
    A me questa frase ha sempre fatto venire in mente l'adagio del grande bardo "Fottiti il mondo". Però non so se fosse proprio così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei non si é letta Emmanuelle. Lì lo rilasciano sui lingam, falli appesi agli alberi.

      Elimina
    2. Diciamo che non è il mio genere

      Elimina
    3. Che c'entra, manco il mio. Ma girava per casa. Completamente nuda!

      Elimina
    4. Anch'io, a volte, ma quando sono sola e fa caldo. Oggi giornata devastante...

      Elimina
  2. Sarà che io, per terra, stendo lo straccio, di potente non ci vedo niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah... mi rendo conto che Battiato sia ostico ;-)

      Elimina
  3. buon viaggio! questa non la conoscevo! bella!

    RispondiElimina
  4. ah quanto mi manca milano, specialmente di primavera, appena arrivavo spariva la mia rinite allergica, un'aria assolutamente priva di pollini, solo smog puro
    salutami la stazione di lambrate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah,non me ne parlare, oggi me la son vista brutta. ;-)

      Elimina

Soffia qui