Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

venerdì 11 settembre 2009

In bocca al Diavolo

Ieri pomeriggio, sfidando la mia tragica imbranataggine e le vertigini sono scesa quaggiù...

Foto: Grotta del Diavolo, Santa Maria di Leuca.

Da lasciare senza fiato... (in effetti ci ho messo un po' a riprendermi e a respirare tornando in superficie... ma questo è un altro discorso).

12 soffi di vento:

  1. mamma che spettacolo
    ciao antonio sangervasio

    RispondiElimina
  2. Da rimanerci dentro tutta la giornata!
    :)

    RispondiElimina
  3. Eh, sì, davvero davvero bella... l'anno prossimo ho deciso di visitare tutte le grotte, ci si va in barca e lo spettacolo è incredibile...

    RispondiElimina
  4. beata te !!!!
    buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  5. Incredibile ci sono sceso anche io... è bellissima quella grotta!!!

    RispondiElimina
  6. Ma il diavolo fa le cose così belle?

    RispondiElimina
  7. Mi è stato detto che la grotta si chiama in quel modo perché, quando il mare è agitato, la riempie e le onde, entrando e uscendo dalla cavità, producono un rumore simile ad un urlo... e così è stato associato l'urlo al diavolo...
    E poi, don Luca, si sa che le cose belle le fa Dio :-)

    RispondiElimina

Soffia qui