Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

venerdì 1 maggio 2009

Seconda cronaca - Aluc

Lo senti?
No, non è lui... è l'eco del suo passaggio.
Lui non c'è.
Aluc, lo spirito del vento, colui che ha abbandonato la notte, i sogni, la promessa di fondersi e arrendersi, non c'è.
Lontano.
Distante.
Più distante di tutto.
Questo spirito che soffia ovunque e distrugge implacabile, lentamente, ogni istante del tempo che abbiamo vissuto.
Lo sento nel silenzio.
Nel rincorrersi della parola.
Lo ritrovo nei versi d'ombra che la notte mi ha cucito addosso.
Nel respiro di una luna d'argento.
Tra le pieghe di giorni imperfetti.
Ha travolto quel senso di me che non ha un senso.
Ha stravolto la luce, ne ha fatto inganno e attesa.
Ha attraversato l'anima e i giorni e si è fermato lì, con un sorriso ardente, come un coltello piantato nel cuore.
Lo senti?
No, non è lui... è l'eco del suo passaggio.
Lui non c'è.
Eppure è in ogni dove.
Né aria né fango possono trattenerlo.
Mi appartiene.
Ed io sono sua.
Tatuata dal vento.
Perduta su sentieri di nubi.
Terribile e oscura.
Fiera di assalti e ombre.
Impressa sulla sua pelle.
Radicata nel suo sguardo di luce.
Sa di appartenermi. E fugge.
Ma non c'è distanza di terra o creatura mortale che possa tenere lontano il suo cuore dal mio.
E non c'è distanza di vento che possa impedire ai miei occhi di penetrare i suoi e fermarsi lì, in un vortice denso di sensi e di parole non dette.



56 soffi di vento:

  1. ... quando ho scritto "parole non dette" non credevo che qualcuno mi avrebbe preso sul serio...

    RispondiElimina
  2. Scritto da te è un gran bel complimento ;-)

    Grazie davvero...

    RispondiElimina
  3. Le parole di questa poesia più che scritte sono incise quasi a voler marcare la loro forza ineludibile per una passione mai sopita

    RispondiElimina
  4. @ Bela: è così evidente??? ;-P

    RispondiElimina
  5. ... è quell’impercettibile sentire che è dentro di noi che ci avvolge e spesso non riusciamo vedere, ma sappiamo che c’è... buona domenica

    RispondiElimina
  6. ... spesso non lo vediamo... ma non riusciamo a non sentirlo...

    Buona domenica anche a te :-)

    RispondiElimina
  7. Grazie, sei dolcissima.

    Torno a trovarti con piacere.

    A presto.

    RispondiElimina
  8. Let me touch your skin

    Let me see your eyes


    You will taste this sweet pain

    You will like to suffer for me


    See the light in my eyes

    Feel the razorblades on your skin


    See your sparking blood

    Let me drink your life


    And in my world of temptation

    I will wait for you

    I'll show you all the pleasures

    There's so much we can do

    Don't be afraid my darling

    Let me be your guiding light

    Don't be afraid my darling

    There's no reason for you to hide


    I kiss you from your feet

    To your open mouth


    I can hear you cry

    When your blood begins to flow


    I can smell your flesh

    I can see your greedy eyes


    You like to kiss me

    With your bloody lips


    And in my world of temptation

    I will wait for you

    I'll show you all the pleasures

    There's so much we can do

    Don't be afraid my darling

    Let me be your guiding light

    Don't be afraid my darling

    There's no reason for you to hide

    RispondiElimina
  9. @ EmmaRay: grazie a te... tornerò anch'io nel tuo splendido spazio, perché mi ricarica non poco :-)


    @ BrutalMelody: parole stupende... ho ascoltato anche la canzone... Grazie :-)

    RispondiElimina
  10. tatuata dal vento..di tutti il mio preferito..e non e' stata una scelta semplice!! :-P)

    RispondiElimina
  11. @ BigWednesday: tu sei una persona speciale... ma questo lo sai ;-)

    RispondiElimina
  12. @ Pociachi: coreografia????!!!

    RispondiElimina
  13. @ Hadad: spettacolare!!! Buona serata anche a te :-)

    RispondiElimina
  14. "tatuata dal vento": da tatuarsi sul cuore

    RispondiElimina
  15. ... non lo merita... non l'ha mai meritato... ora lo so...

    RispondiElimina
  16. è evidente che in ogni verso la forza di quel vento è presente quasi a sentirlo davvero.

    brava davvero

    RispondiElimina
  17. Sì, quel vento è ovunque... a graffiare l'anima...

    Grazie per le tue parole :-)

    RispondiElimina
  18. Quando si ama il nostro cuore non può stare lontano dalla persona amata...

    RispondiElimina
  19. Eh... ma c'è cuore e cuore... sto meditando...

    RispondiElimina
  20. Bellissimo, cara.

    "Tatuata dal vento", che bell'immagine.

    RispondiElimina
  21. Grazie, Olivja, i tuoi commenti sono particolarmente benvenuti...

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Stupenda...da oggi comincerò a leggerti!Complimenti!

    RispondiElimina
  23. ti risaluto (era saltata una consonante)

    RispondiElimina
  24. già commentato ma ti ri saluo

    RispondiElimina
  25. Grazie... un saluto anche a te... quasi quasi scrivo un nuovo post... :-)

    RispondiElimina
  26. utente anonimo8 maggio 2009 18:59

    Questo Aluc sarà parente di Cula e di Calu e di Ulca? :-D

    RispondiElimina
  27. Mi lascia perplessa il commento di un presunto anonimo... soprattutto dopo che a caratteri cubitali mi ha scritto di non voler più aver a che fare con me... :-P

    RispondiElimina
  28. bellissimo blog e bellissimi versi.

    unica nota stonata la presenza in forma anonima ma non tanto di quel cialtrone.............

    RispondiElimina
  29. Bela, tu sei un gentleman e non è cosa da tutti... :-)

    RispondiElimina
  30. mi vien voglia di dirre qualcosa.. eppure non ci riesco.Un saluto

    RispondiElimina
  31. Apprezzo l'intenzione :-)

    Un saluto anche a te

    RispondiElimina
  32. ma come fai a sapere che l'anonimo è quell'anonimo che anonimo non è? Lo deduci dalla stupidità del commento?

    RispondiElimina
  33. Mia cara Alerina, i tuoi interventi sono sempre illuminanti... sai che non avevo pensato a quest'ipotesi?

    Mi ero attenuta a considerazioni di tipo empirico, ma ti dirò... mi è bastato leggerlo per capire di chi fosse... ;-)

    RispondiElimina
  34. Finalmente un anonimo anonimo ;-P

    Grazie davvero :-)

    RispondiElimina
  35. @Belaunde: il cialtrone sei tu! Sempre a bazzicare in siti di donne...che poi a cosa ti servirà visto che soffri di impotentia coeundi et generandi lo sai solo te...

    RispondiElimina
  36. caro Avvocanzo... sei solo invidioso perché Bela è un gran figo!

    Cmq ti vogliamo bene lo stesso!


    ;-)

    RispondiElimina
  37. Alerina è stata profetica... la nomino membro onorario del blog... certo che se l'allegra brigata si ritrova ci sarà da divertirsi... :-)

    RispondiElimina
  38. @princess: non ci posso credere! Anche tu dalla parte del nemico! Sarà che l'oscurità che avvolge questo blog fa diventare gli amici nemici? :-D

    RispondiElimina
  39. @alerina: quoque tu, mami mihi! Nooooooooooooooooooooooooooooooooooo! Qui c'è sotto qualche sortilegio! Queste son cronache proprio proprio oscurissime...

    RispondiElimina
  40. Eh sì, attenzione, il buio morde, l'oscurità frantuma... un verso schiaffeggia più di una mano, un verso può portare in cielo o sprofondare negli abissi... e il verso è mio amico... ma non solo lui :-P


    PS: oggi mi sento criptica...

    RispondiElimina
  41. Ma perché quel lestofante di avvocanzo si ostina a non voler capire che l’affetto che c’è fra me e Alej è assoluto, indiscusso e indiscutibile?


    Chi gli spiegherà che lui, il lestofante per antonomasia, mai e poi mai riavrà ciò che non ha più soprattutto a causa della sua dabbenaggine?


    Chi gli farà capire che il suo squallido tentativo di recuperare è destinato al fallimento ancor prima di cominciare e che l’unico risultato concreto per lui sarà la perdita di quel milligrammo di dignità che forse gli era rimasta?

    RispondiElimina
  42. tu Bela, tesoro, a te l'ingrato compito...

    invece io, che sono Mordor, l' oscuro signore che trama nell'ombra, torno nel sarcofago di Amenofi terzo, e con la mente ordisco trame irresistibili e con i miei finti occhi blu le porto a termine...

    (ecco perchè"la mia mamma è nera"!)

    RispondiElimina
  43. Ecco siamo alle solite...


    BENTROVATI miei adorati compagni, nonché soci impenitenti... su, ricominciamo a fare i soliti pazzi.


    @ Sissy: dalla tua tastiera sempre perle di saggezza.


    @ Avvocanzo: gli amici son sempre amici... mai dubitarne!!!


    @ Belaunde: non ci allarghiamo troppo che tra me e te non c'è una tresca!


    @ Alerina: Se lo spirito del Signore degli Anelli si è impossessato di te digli di non bere prima di farlo... Non puoi essere Mordor... al massimo Sauron, "l'Oscuro Signore di Mordor"... ;-P


    Pestiferi, ci rivediamo di là...

    RispondiElimina
  44. Alej devo puntualizzare quanto segue :

    1) Io nel commento ho parlato di affetto e non di tresca e mi pare che fra la due parole ci sia una bella differenza

    2) Il commento prima di essere pubblicato è stato sottoposto alla tua preventiva approvazione


    E dopo tante premure usate nei tuoi riguardi ora mi ritrovo pure ad essere bacchettato.

    RispondiElimina
  45. @ Bela: ma nooooooooooooo!!! Stavo ironizzando!!!! Mi sa che sono poco comica... perdono, caro! Chiedo umilmente perdono... :-)

    RispondiElimina
  46. effettivamente ieri festeggiando il tuo ritorno con trenini vari e canzoni (A lejjjjjj quando non ci sejjjj...etc etc) mi sono stordita di felicità... ;)

    RispondiElimina
  47. Ed io che per un attimo ho pensato di aver fatto colpo.


    DOH! L'omonimia che fregatura!

    RispondiElimina

Soffia qui