Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

martedì 30 dicembre 2008

Almeno tu nell'universo



Sai, la gente è strana prima si odia e poi si ama
cambia idea improvvisamente, prima la verità poi mentirà lui
senza serietà, come fosse niente.
Sai la gente è matta forse è troppo insoddisfatta
segue il mondo ciecamente
quando la moda cambia, lei pure cambia
continuamente e scioccamente.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo!
Un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo!
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più.
Sai, la gente è sola, come può lei si consola
per non far sì che la mia mente
si perda in congetture, in paure
inutilmente e poi per niente.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo!
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più.

Mia Martini, Almeno tu nell'universo

2 soffi di vento:

  1. ...che meraviglia...
    Buon anno, Ale :)

    RispondiElimina
  2. Buon Anno anche a te!
    Che sia un anno di luce, che sia un anno di vento, negli occhi, nel cuore, nell'anima...

    RispondiElimina

Soffia qui