Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

martedì 6 settembre 2011

Il tuo nome

John Everett Millais, A Huguenot, on St. Bartholomew's Day Refusing to Shield Himself from Danger by Wearing the Roman Catholic Badge. Oil on canvas.1852. Manson and Woods Ltd. London. United Kingdom.

Il tuo nome
sa di terra tatuata dal vento
di rosse foglie calpestate
su un sentiero nascosto nel bosco
della maestà delle vette più aspre
del rintocco d'una campana sepolta
sul fondo di un lago.

Il tuo nome
sa di pioggia intrisa d'azzurro
di minuscole stelle d'argento
che mi hai recato in dono
in una notte d'estate
sa di tuono e di onda
spuma infranta su uno scoglio solitario
che, fiero, resta a sfidare la tempesta.

Il tuo nome
sa di pelle sfiorata
da un bacio che non aspettavi
un bacio sull'anima
un bacio che non dimenticherai.

Il tuo nome
conserva intatto
l'autunno che io amo
l'oscurità del silenzio
la pietra d'ombra
posta a sigillo sul cuore.

.

17 soffi di vento:

  1. Incantevole e soave melodia.....la tastiera fà da pianoforte, le tue parole sono le note......ed io, incantato, ascolto questa dolce sinfonia!

    RispondiElimina
  2. ^_^ e io rischio di commuovermi... grazie di cuore...

    RispondiElimina
  3. Oh Signur, quanto vorrei essere in grado di scrivere queste parole a chi so io....
    Penetrerebbero anche una pietra...

    RispondiElimina
  4. @ Kalì: adesso che ho trovato la mia Erato la mia vena poetica si è scatenata... basta una sua parola e mi esplodono versi, immagini, emozioni dalla penna... sto messa male, mi sa... ^_^
    La parola che penetra la pietra è esattamente quello che sta accadendo...

    @ Tazzina: in che senso?

    RispondiElimina
  5. pensavo di pretendere delle royalties per lo sfruttamento della mia immagine

    RispondiElimina
  6. Quando imparerai a firmare ne potremmo discutere... eventualmente ti andrebbe bene il pagamento in natura? Posso cucinarti ottime verdure... ^_^

    RispondiElimina
  7. Complimenti!Ottima vena poetica e grazie per bellissime sensazioni offerte!
    Non sono registrato..mi firmo così: "piripicchio" di anobii

    RispondiElimina
  8. Grazie, carissimo!!! E benvenuto fra i commentatori ^_^

    RispondiElimina
  9. Ammazza, tutta sta poesia è perchè si chiama Oronzo e non ce lo vuoi dire?
    ;-)

    RispondiElimina
  10. Ahahahhaaahhaha... mi è andata di traverso la saliva per le risate... ahhahahaha, giuro che ti adoro!!! ^_^
    Il nome è contenuto nella poesia, ma non posso dire altro... ché già pretende i diritti d'autore, se rivelo pure il nome chissà che fa...
    :-P

    RispondiElimina
  11. E comunque... tra "B", "non A" e "Oronzo"... temo che il padano che è in lui urlerà appena leggerà il commento... (ahahahahah e io me la rido, perché a un nome terrone non avevo proprio pensato... gli verrà persino un capello bianco... ahahhaahah - un capello, Piccolo Principe, solo uno, non di più!)
    :-PPP

    RispondiElimina
  12. non si può cambiare argomento?

    RispondiElimina
  13. Allora ciao Bruno! :D

    RispondiElimina
  14. @l Piccolo Principe Anonimo: ma certo, Sansone, cambiamo pure argomento... ^_^

    @ Scarlight: sbagliato!!! Non rivelerò mai il nome ^_^

    RispondiElimina
  15. "Amico mio, accanto a te
    non ho nulla di cui scusarmi,
    nulla da cui difendermi,
    nulla da dimostrare: trovo la pace...
    Al di la' delle mie parole maldestre
    tu riesci a vedere in me
    semplicemente l'uomo".mia cara amica non so trovare parole intense come quelle che escono dal tuo cuore e perciò mi affido ai versi altrui per descriverti il sentimento che nutro per te.tvtb
    lgt

    RispondiElimina
  16. Bellissimi versi, di chi sono?
    Scusami, temo di essere un po' stordita, ma ci conosciamo?
    In ogni caso, grazie ^_^

    RispondiElimina

Soffia qui