Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

giovedì 1 settembre 2011

Andiamo al mare?



Stamattina, mentre andavo in spiaggia, pensavo ai miei amici blogger e così mi è venuta l'idea di portarmi dietro la fotocamera e camminare insieme a voi sul sentiero di sabbia che percorro quasi ogni mattina.
Qui siamo all'ingresso. Dopo aver parcheggiato la famosa auto strisciata, m'incammino con la mia sacca rossa e la borsa termica con l'acqua (e l'inalatore che non può stare sotto il sole cocente). Segue a distanza mio padre con ombrellone, sdraiette e portachiavi sulla testa. Non chiedetemi il perché del portachiavi sulla testa, ma presumo che, avendo le mani occupate e non avendo tasche nei boxer, abbia pensato bene di metterlo lì.
D'altra parte col suo metro e 87 cm di altezza per 90 kg di peso, la distribuzione del carico mi sembra equa. A volte si porta dietro anche le bocce... ma dopo aver miseramente perso pure con lui ho deciso che non è il caso di continuare a insistere con uno sport che evidentemente non fa per me, anche perché le nostre bocce  hanno il pallino del colore della sabbia (vorrei conoscere il genio che le ha comprate, ma su questo vige il segreto di famiglia), quindi immaginate quanto sia bello giocarci, visto che quel maledetto pallino si mimetizza perfettamente con l'ambiente circostante.




Arrivata alla fine di questo sentiero giro a sinistra e mi ritrovo a percorrere alcuni metri. In genere a metà strada mi piego, mi tolgo le infradito e cammino scalza perché mi piace sentire il calore della sabbia sotto la pianta dei piedi. In questo stesso tratto, al ritorno, reinfilo velocemente le infradito prima che la suddetta pianta mi si ustioni. Ci tengo a precisare che al ritorno mi sono liberata del peso della borsa termica e mi sono accollata quello del bastone che regge l'ombrellone... perché si sa, dopo una giornata a mollo, ci si stanca e serve un sostegno.




Continuando a camminare s'intravede una lingua di mare, ma ancora non ci siamo.




Di fronte a me si stagliano i pochi ombrelloni del famigerato stabilimento Exotic, quello dell'animatore Eros e delle sue piroette... ma non è la nostra meta, perché ora si gira a destra.




Si percorre l'ultimo corridoio, dove di solito mi si conficca qualche pianta spinosa sotto i piedi e mi saluta una vespa o un calabrone (non è il caso di verificare se un'eventuale puntura possa avere qualche effetto sulla sottoscritta), ed ecco che il mare, liscio come una tavola, aspetta che vada a salutarlo.




Qui c'è un pezzo di costa con gli scogli dove i bambini vanno a pescare i granchi, ma per il resto c'è solo sofficissima sabbia. La mia spiaggia è pubblica, pulita e in questi giorni poco frequentata, sebbene anche nei giorni di forte afflusso ci si stia sempre larghi.




Oggi soffia lo scirocco, quindi mare calmo e acqua cristallina... con una buffa ombra cinese a specchiarcisi dentro.
Piaciuto il giretto? Poi non dite che non vi voglio bene e non vi porto al mare con me!!!

.

22 soffi di vento:

  1. Più che altro ti strozzeremmo dall'invidia!
    Ti è chiaro che noi siamo al lavoro? Cioè sveglia alle sei, bambini, ospedale, bambini, cena, sticazzi...
    AAAAAAARGHHHHHH
    Invidia suprema!!!

    RispondiElimina
  2. Ehm... in effetti una volta schiacciato il pulsante "pubblica" mi è venuto il dubbio: "Non è che i miei amatissimi lettori s'incazzano, perché loro sono al lavoro e io al mare?"... mi sa che il dubbio era fondato... mi farò perdonare con un post deprimente, promesso!!!

    RispondiElimina
  3. quando ti lamenterai la prossima volta ricordati che io vivo a Milano. dovrebbe bastare

    RispondiElimina
  4. Con quale anonimo ho il piacere di lamentarmi?

    RispondiElimina
  5. Ale mi è piaciuto molto il giretto panoramico tra i tuoi scorci di mare!
    l'acqua è davvero pulita, mi hai fatto ricordare la Sardegna, sigghe sigghe ;)
    un saluto e goditi questi giorni di vacanza ^ ^

    RispondiElimina
  6. Mare mare ma che voglia di arrivare lì da te...... ;-) http://www.youtube.com/watch?v=K-owg_5fwHs


    kisssssswishhhhhhhhhh


    BidiBLU :-)

    RispondiElimina
  7. fantastico! sei un po' str... ehm... meschina a pubblicare ste foto, ma va bene. Ti perdoniamo, l'intento era buono. Una domanda, visto che anche io sono pugliese... di quale spiaggia si tratta che magari a settembre vedo di portarci i Dejavu?

    RispondiElimina
  8. @ Lolita: grazie, mia cara! ^_^

    @ Bidi: Non riesco a vedere i video... qui la connessione fa schifo, come al solito...

    @ Mammapappa: hai perfettamente ragione! Quindi eviterò di dirvi che sono stata a mollo anche stamattina e che ci tornerò nel pomeriggio... ops! :-P
    Scusate, ma ho avuto una nottataccia e il mio lato str... ehm, meschino si è presentato.
    Ti mando le indicazioni precise via mail!

    RispondiElimina
  9. L'anonimo non ero io... ma mi associo.

    RispondiElimina
  10. si trattava di una vecchia canzone di Luca Carboni ("mare, mare"... ma che voglia di arrivare lì da te.....")

    kissswishhhhhhh

    BidiBLU :*

    RispondiElimina
  11. @ mammapellona: sì lo so che non eri tu... sono curiosa di sapere chi è l'anonimo milanese... mettiamola così, voi vivete a Milano e avete famiglia, figli e lavoro... io vivo vicino al mare e basta... ci compensiamo? ^_^

    @ Bidi: mi era venuto il sospetto.

    RispondiElimina
  12. potreste ridipingere il pallino di nero ;)))

    RispondiElimina
  13. Ma NOOOO!!! Se no poi come faccio a lamentarmi di perdere sempre? Devo dare la colpa al pallino o al colore delle bocce... tutta strategia!!! ^_^

    RispondiElimina
  14. sei veramente machiavellica!! ;DD

    RispondiElimina
  15. ale grazie per le coordinate! ma non ce la facciamo, sia per la distanza sia per i tempi! (scusa se non ti ho risposto via mail, ma ci credi se ti dico che non so farlo? infatti mi ha detto max che hai scritto!) un bacio

    RispondiElimina
  16. Non preoccuparti, cara!!! In effetti è lontanuccio...si fa presto a dire Puglia, ma poi i km son tanti.
    Un bacione

    RispondiElimina
  17. Bellissimo pensiero, grazie...
    :)

    OL

    RispondiElimina
  18. Orphen, non stai pensando di picchiarmi, vero? ^_^

    RispondiElimina
  19. meravigliosa giornata di sole,vento e poesia con la più dolce e sensuale tra le creature (che detto da una donna è davvero un gran complimento e non solo perchè sono la tua fantastica,unica,mitica amica..ahahahaha)

    RispondiElimina
  20. Ahahahahah, Gigin, firmatiiiiiiiiiii!!!

    RispondiElimina

Soffia qui