Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

lunedì 2 novembre 2009

Per non vedere


Frenesie di giorni passati
al ritmo della terra
al ritmo della pietra.

Sordo battito grigio nel cuore.
Ho strappato gli occhi per non vedere.

Solo sangue sulle mie dita.

Eppure lo sguardo
è rimasto incastrato al cielo.

6 soffi di vento:

  1. Ma che sangue e sangue:
    te lo dico sempre di lavarti le mani dopo aver mangiato pizza al pomodoro....
    e poi tutto quello sciroppo di mirtillo vedi che effetti allucinogeni.
    Non nascondiamoci dietro questi bellissimi sogni.
    Peace and prosperity

    RispondiElimina
  2. Per la serie... come spezzare in due l'ispirazione poetica!!!
    Meno male che ci sei tu, Fracatz, a riportarmi con i piedi per terra...
    :-)))

    RispondiElimina
  3. bellissima! quasi contro la tua volontà i tuoi occhi vedono ancora OLTRE... il tuo cuore non vuole smettere di guardare il cielo... ti mando un enorme abbraccio... ciao carissima amica... ;)

    RispondiElimina
  4. Fantastica!
    ma dì la verità non era pizza al pomodoro... era solo carpaccio!
    ;-)

    RispondiElimina
  5. Ahaahhahahaahah... mitica!!!

    RispondiElimina

Soffia qui