Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

lunedì 22 giugno 2009

Non importa come, non importa quando

Gustav Klimt. Friends. 1917. Oil on canvas. Destroyed by fire in 1945. 99 x 99 cm.

Ci s'incontra, non importa come, non importa quando, ci s'incontra.
Ci si riconosce e ci si sorride.
A volte ci si prende per mano, si ride e si piange... si parla fino a tarda notte.
Ci si racconta e ci si ascolta.
Si fanno strani e improponibili progetti.
Ci s'inventa un mistero per provare a svelarlo.
Lo si svela in parte e poi si ricomincia a pensare, parlare, indagare.
Ci si accorge all'improvviso, che quella persona conosciuta non importa come, non importa quando, è lì da un'altra parte, ma sempre con te.
Ci si accorge che quella persona conosciuta non importa come, non importa quando, ti manca se non la senti.
Ci si accorge che a quella persona conosciuta non importa come, non importa quando, si vuol bene davvero... e non importa altro... importa solo che quella persona è speciale per te... e che oggi compie gli anni...

BUON COMPLEANNO, SILVIA!!!

Non importa come, non importa quando ci s'incontra sempre...

3 soffi di vento:

  1. Grazie Ale! Non ho parole... Ma ti dico solo che è un magnifico regalo di compleanno! Tvtb!

    RispondiElimina
  2. sono proprio commossa. davvero.

    RispondiElimina

Soffia qui