Perché la parola è vento, principio primo dell'essere, scintilla dell'infinito

martedì 7 febbraio 2012

L' anello

Foto: Ale



Il vecchio carillon conserva sigilli in legno e metallo brunito. Qualche lettera ammuffita dal tempo e i segni del fuoco e della ceralacca blu con pagliuzze dorate. Ne svuoto il contenuto e lo sistemo al suo interno. L'acciaio spicca sul velluto rosso e le note si sprigionano lente e leggere.
Non è un semplice anello quello che di solito porto al dito. Custodisce una promessa che solo io conosco. Due parole e un simbolo che ho fatto incidere all'interno, per non dimenticare quel che non è stato, perché ogni cosa sia diversa da un passato non più mio, perché ogni volta ricordi quel che non sarà.
Il mio anello custodisce un segreto. Ciò che non mi appartiene, quel che non voglio essere. Lo osservo meglio alla luce. Lo indosso all'anulare sinistro. Appartengo solo a me.
Il vecchio carillon ripete la sua melodia, finché l'ultima nota si spezza nell'aria. Ripongo i sigilli. Richiudo il coperchio. Un giro di chiave e non sono più qui.

.

38 soffi di vento:

  1. anch'io ne ho uno ma sono anni che non lo metto perchè sono ingrassato. Gioconda

    RispondiElimina
  2. Ahahah, bellissimo video! Pensa che io invece sono dimagrita e tutti gli altri mi vanno larghi :-P

    RispondiElimina
  3. che bello ale! e che bella melodia. io sono sempre incantata dai carillon. qui da noi c'è un negozio di un tipo stranissimo che va in giro per il mondo a recuperare carillon. e ogni volta stiamo le ore ad ascoltarli. e quell'anello è bellissimo... immagino sia il tuo tessssssoro :-=)

    RispondiElimina
  4. Chissà quali sono queste due parole..."fanculo mondo"?
    ;-)

    RispondiElimina
  5. @ Anto: io adoro i carillon, quello che possiedo è degli Anni Cinquanta, preso in un negozio di antiquariato, ma ne vorrei altri ancora più vecchi. Mi sa che devo venire proprio da voi ^_^
    E come disse il l'Oscuro Signore:
    «Un Anello per domarli. Un Anello per trovarli.Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli»...

    @ MP: ahahahah, no no... una dovrebbe leggersi ^_^

    RispondiElimina
  6. ciao ale, non si vedono bene le parole, chissà che c'è scritto, uhmm...
    cmq ti lascio il mio nuovo indirizzo post-mortem di Splinder, http://lolitahaze.iobloggo.com/
    Mi troverai qui se ne avrei il piacere.
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Meno male che ti ho ritrovata! Aspettavo un tuo commento ^_^ Un bacione, ti ho scritto di là

    RispondiElimina
  8. la morte di splinder ha prodotto effetti equiparabili all'assedio di Stalingrado

    RispondiElimina
  9. Ciao Ale, come stai? Sono sempre belli e pieni di poesia i tuoi soffi nel vento. Spero che tu non ti sia dimenticata di me perchè io anche se sempre (come al solito) in silenzio ci sono sempre... scusa. Un abbraccio. Clau (Meritamon) .. mi sono dimenticata i codici di accesso a google per cui non riesco a loggarmi...

    RispondiElimina
  10. @ Swann: a quanto pare sì... ma per chi non si vuole perdere, il modo di ritrovarsi si trova sempre.

    @ Clau: certo che non mi sono dimenticata di te! Sto molto meglio rispetto allo scorso anno e sto finalmente preparando la tesi... appena mi libero ti aggiorno! Un bacione a te e alla Pulce ^_^

    RispondiElimina
  11. Oddio mi hai letto nel pensiero: sono felice! Volevo sentire proprio questo! Grazie per il bacio che ricambiamo tutti e due di cuore!! Clau p.s. basta Meritamon che non mi è mai piaciuto 'sto nick.. ma era l'unico libero ...

    RispondiElimina
  12. vedrai che il mio arrivo su questo blog coinciderà con l'inizio della fine...

    RispondiElimina
  13. Ci sei da tanto e non ho notato esplosioni atomiche... vuoi una bella tisana di melissa corretta con cannella? Magari la smetti di avere allucinazioni distruttive...

    RispondiElimina
  14. ma prima ero in incognito.
    vedrai se non ho ragione.
    mi servono delle anfetamine per alimentare la fase di creatività, niente tisana alla melissa

    RispondiElimina
  15. ... e comunque i Maya non hanno parlato di un certo Swann, quindi mi sento tranquilla. Sono i sogni ad inquietarmi...

    RispondiElimina
  16. Swann, una bella psicoterapia e passa la paura, fidati!
    Vuoi farmi esplodere il blog? Non ci riuscirai, sappilo...

    RispondiElimina
  17. oh no, non mi permetterei mai.
    era solo una sciagurata premonizione

    RispondiElimina
  18. Augurati che sia la mia di premonizione a non avverarsi... altrimenti sarà la tua vita a stravolgersi, tuo malgrado... sebbene possa essere positivo. Ma non anticipiamo nulla, io attendo sulla riva del tempo, accadrà quel che deve accadere...

    RispondiElimina
  19. Tu ancora non hai capito chi sono, vero?

    RispondiElimina
  20. io dico che è più probabile il contrario

    RispondiElimina
  21. Vecchio trucco del non rispondere a una domanda, rilanciando. Comunque no, so benissimo chi sei... mai avuto più chiaro.

    RispondiElimina
  22. swanndelinfierno9 febbraio 2012 15:48

    ergo dovresti temere il maligno

    RispondiElimina
  23. Ti sembro una che si spaventa per così poco? No, non hai ancora chiaro chi sono... però sarà divertente ^_^

    RispondiElimina
  24. Clau, tranquilla... quello sciocco di Swann vuole impaurirmi i commentatori, non preoccupatevi ^_^

    RispondiElimina
  25. :-) domani cerco di recuperare le password di google altrimenti mi cadono le dita dal freddo a dovermi firmare tutte le volte... A-ri-Clau

    RispondiElimina
  26. Altrimenti crea un nuovo account oppure prova a recuperare la password col servizio di google.
    Non voglio che ti cadano le dita per questo, eh!!! ^_^

    RispondiElimina
  27. io non voglio impaurire nessuno

    RispondiElimina
  28. Però ci riesci benissimo :-P

    RispondiElimina
  29. Non mi sono impaurita.. Mi era solo preso un mini coccolone dovuto al fatto che mi sono persa un attimo :-) Clau

    RispondiElimina
  30. E questo anello riposa sul fondo del mare, di fronte a un certo scoglio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche lei aveva il viziaccio di mettersi anelli in spiaggia? Io ne ho perso uno con uno splendido rubino, in fondo al mare. Si può essere più idioti? Mi stava largo e nuotando mi si è sfilato dal dito senza che me ne accorgessi. Gli altri sono finiti nelle casse dell'acqua minerale. Io e i gioielli dobbiamo stare alla larga dell'acqua, ferma o mossa che sia. Lezione appresa.

      Elimina
    2. Nel mio caso non l'ho smarrito, l'ho letteralmente scaraventato in mare insieme ai ricordi che portava incisi dentro.

      Elimina
    3. Era una fede, vero?

      Elimina
    4. No, signora, anche perché mi sono sposata solo una volta e la fede la porto al dito. Più che una fede era una speranza, per carità!

      Elimina
    5. Qualsiasi persona sana di mente si sposa una volta sola, cara. Ed è sempre una volta di troppo!

      Elimina

Soffia qui